stuz

sparo solo stronzate

Cultura fuori mercato

{jumi [*14]}Mi piacerebbe entrare nelle teste dei figoni di Euronics per capire con che criterio stabiliscono i prezzi dei DVD, CD musicali, e videogiochi. Non tutti gli Euronics, chiariamoci, solo quelli che stanno infognati nei centri commerciali a Pescara, ma probabilmente non saranno gli unici.

Sicuramente c’è qualcosa che non va!

Ad esempio, oggi come oggi non è più possibile trovare un DVD, per quanto limitata possa essere l’edizione, a venti Euro! Non è più concepibile. Solo la Disney mantiene ancora questi prezzi per le edizioni speciali, ma quando una cosa simile la vedi sul film “Quant’è bona quant’è bella la lasagna con Nutella” (esempio) si capisce bene che a qualcuno ha dato di volta il cervello!
Danno l’impressione che non gliene freghi un cazzo, già da quando entri che trovi qualsiasi cosa che contenga uno o due dischi, relegata in fondo al negozio, su due scaffaletti polverosi; e quello che ci si trova sopra è ancora più vergognoso: giochi di 10 anni fa con ancora il prezzo di release (uguale o superiore a 40€), DVD dell’anteguerra a 18.90€ e una misera, schifosa penuria di CD musicali che riuniscono unicamente il meglio ed il peggio della musica italiana, unitamente a qualche sparuto e vetusto CD internazionale ed ovviamente il tutto non sotto i 17€ l’uno.

Poi mi fanno collassare dalle risate (sarcastico, in realtà provo disprezzo ed indignazione) quando ‘organizzano’ i cestoni dei titoli scontati (che altro non è che puro e semplice smaltimento rifiuti) scrivendo “Tutti i prodotti a metà prezzo alla cassa”, buttandoci tutti i titolacci scadenti che secondo loro costerebbero non meno di 16€ attaccandoci un bollino arancione con sopra un cazzo di PUNTINO [ • ] di pennarello nero! Cioè, oltre a non controllare se il prezzo è fuori mercato non hanno neppure la voglia di scontare i prezzi sui bollini, schiaffano solo un puntino di merda sulla confezione e il gioco è fatto! Inoltre sembrano quasi orgogliosi di mostrare il prezzo orginale, come per dire: “Hai visto quanto costava prima? Che cazzo aspetti a comprartelo ora che è a metà prezzo?”, prezzo che poi rimane comunque superiore di un buon 100% rispetto a quelli non scontati di un qualsiasi altro negozio serio (ma non facciamoglielo notare). Per loro quella è l’offerta frega-popolo del secolo!

Datevi una svegliata maledetti finocchi! Se non riuscite a vendere i supporti tagliate i prezzi fino all’inverosimile, svendeteli o non vendeteli più, così rimanendo fate solo delle magre, magrissime figuracce.

Ho parlato di Euronics ma il discorso è ovviamente rivolto a tutti gli altri innumerevoli furboni.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi