stuz

sparo solo stronzate

La sfiga è una scienza esatta

Ho condotto alcuni studi personali che hanno rivelato che la sfortuna, comunemente chiamata “sfiga” dai più, sia non solo contagiosa, ma anche autoalimentata (non sono solo gli inglesi ad avere il diritto di condurre studi e ricerche sulle cazzate).

Andiamo quindi con ordine.
Ad avvalorare questa mia tesi chiamiamo in causa una delle situazioni che normalmente accadono un pò a chiunque nei momenti di sfiga grossa: quando in pieno ritardo per un appuntamento o per lavoro chiamiamo l’ascensore e ci rendiamo conto che è da tutt’altra parte rispetto a dove siamo noi, o peggio ancora, è stato appena chiamato da qualcun altro.

Le statistiche dimostrano che la sfiga è direttamente proporzionale al ritardo; a tal proposito ho compilato un paio di tabelle che rappresentano la situazione del ritardatario e dell’ascensore a livello ALTO e CRITICO di sfiga (quello dove, per intenderci, a causa del ritardo si rischia il licenziamento o la morte).
Per convenzione diamo per scontato che se siamo ad un piano che non sia il piano terra dobbiamo per forza scendere al piano terra in quanto una discesa o una salita dal quarto al sesto, ad esempio, non avrebbe molto senso (esclusi casi particolari). La maggiorparte degli ascensori italiani deficita di uno schermo digitale con su segnata l’attuale posizione dell’ascensore quindi non permettono di valutare fin da subito se prendere le scale o meno, inoltre raramente è disponibile il servizio di prenotazione dell’ascensore quando quest’ultimo è in corsa; per il nostro turno quindi dovremo aspettare che chi ha prenotato l’ascensore prima di noi raggiunga la sua destinazione.

Ecco di seguito la casistica applicata ad un palazzo di 10 piani:

Piano in cui ti troviDestinazionePosizione ascensorePercorso ascensore (piani)
Terra1°~10°10°11~20
1° ~ 4°Terra10°10
10°10
Terra10
6° ~ 10°Terra12-20

 

È comprovato che chi non abita all’ultimo piano, è generalmente meno sfigato di altri, ma questo si sapeva. Il discorso “sfigato chi ci abita” non si può fare per il piano terra, nonostante il tragitto sia tra i più elevati, perchè normalmente quando vi si abita non viene mai usato l’ascensore (però magari trova più traffico. Seconda regola della sfiga: “quando una cosa ti va bene, la seconda va male dal doppio in su”), però è anche l’unico piano a cui chiunque entri od esca debba accedere per forza.

Di seguito è riportata invece la casistica emersa dalla sfiga estrema, ovvero con il subentro di una persona esterna che prenota l’ascensore pochi secondi prima di noi, chiamato anche Frega-ascensore A Tradimento (FAT).
Da notare come rispetto alla tabella precedente cambi la posizione iniziale dell’ascensore la quale delle volte, in maniera quasi beffarda, può addirittura coincidere con quella del ritardatario.

 

Piano in cui ti troviDestinazionePosizione ascensorePosizione FATDestinazione FATPercorso ascensore (piani)
Terra1°~10°Terra10°Terra21~30
1°~4°Terra10°Terra10°30
10°Terra10°30
Terra10°Terra30
6°~9°Terra10°Terra32~38
10°10°Terra1°~10°30

 

Si nota che la sfiga più grossa avviene quando ci troviamo al nono piano; comprendendo anche il nostro tragitto infatti l’ascensore dovrà farsi ben 38 piani di spostamento!

Inoltre…non notate nulla? Una cosa interessantissima. La nostra sfiga estrema genererà sfiga nel FAT, o viceversa, la sfiga del FAT aggraverà anche la nostra. Se controllate la seconda tabella infatti, il FAT si trova nella STESSA IDENTICA SITUAZIONE della prima tabella, ovvero a livello di sfiga ALTO.
Questo potrebbe gettare le basi per dimostrare scientificamente che i mali non vengono mai da soli, che la sfiga genera sfiga, e questo dell’ascensore è solo uno degli esempi.
Secondo quanto emerso, essendo la sfiga in sè un’entità astratta ma potente potremmo dire che essa si autoalimenta. Potrebbe venire utilizzata come alternativa ai combustibili fossili, all’energia nucleare e a quella fotovoltaica ed eolica…a fronte però di un proporzionale aumento di infortuni, ritardi, sciagure e disastri in base alle quantità da parte di chi la consuma.

Nelle tabelle si è ovviamente semplificato il tutto, dando come valore di riferimento della sfiga solo il tragitto in piani che l’ascensore deve compiere; in realtà ci sono altre variabili aggravanti che non sono state considerate, ovvero il tempo che l’ascensore impiega per fermarsi, aprire le porte, richiudersi e tornare disponibile per la chiamata. Visto che gli ascensori si comportano in modi differenti non è possibile tracciare una mappa completa e definitiva ma in base a quanto impiegano per tornare disponibili e per muoversi la posizione e la destinazione del FAT potrebbero variare.
L’aumento della sfiga è esponenziale invece se aumenta il numero di FAT, ma è una possibilità davvero remota e in quel caso si rischia l’omicidio o l’esplosione di una vena delle tempie.

È una eventualità più teorica che fattibile, ma se diverse sfighe del genere si concatenassero tra loro avremmo centinaia di migliaia di persone intente ad aspettare l’ascensore mentre la città, la nazione, oppure addirittura il mondo cade in disgrazia abbandonato a se stesso!

Usate le scale! Per l’amor di dio, usate le scale!

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi