stuz

sparo solo stronzate

Lavoro post-lavoro

Credevo di poter gestire tutto…e invece no. Che due coglioni!
Voglio tornare a casa la sera spensierato, sapendo di non dover fare più un cazzo di niente per nessuno fino a quando non rientrerò in ufficio il giorno dopo;
Voglio poter sbrigare le faccende di casa o cazzeggiare tutta la sera senza sentirmi oppresso dalla sensazione di perdere tempo utile per dedicarmi ad altre priorità.
Voglio tornare a dedicarmi di nuovo ai progetti che sento davvero miei, per tutto il tempo che mi pare.

Per questo avrei voluto anche avere la forza di rifiutare certi lavori extra, che con l’eccitazione del momento e una buona dose di ottimismo vedevo facilmente e velocemente realizzabili e per i quali invece avrei già dovuto sapere che con tutta la buona volontà non sarei riuscito a trovare la forza morale di seguirli. Come è sempre successo d’altro canto, e continua a succedere.
Se non fossi solito prendere a cuore le richieste dei clienti avrei già chiamato tutti per mandare all’aria quanto fatto finora, senza neppure prendere un €, non mi interessa. Ma continuare così è opprimente, è un freno morale, è un’angoscia continua e non ne vale proprio la pena.
Mi trovo con svariati progetti in pending e senza alcuna ispirazione e voglia di seguirli.
Per tentare di accontentare tutti non arrivo ad accontentare nessuno, me compreso.

Mi ero già ripromesso di non accettare più di fare lavori extra, e invece mi ritrovo di nuovo in questa situazione. Non se ne esce più!
Mi odio da solo, certe volte!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi