stuz

sparo solo stronzate

I pinguini non sono carnivori

{jumi [*14]}Una persona normale che diventa vegetariana è come una che passa da Windows a Linux. Lo è a tutto tondo. E no, non è una cosa bella.

Lo è perché passa da un mondo nel quale ha sguazzato per una vita intera, del quale ha imparato a conoscerne gli anfratti, dove non gli è mai mancato nulla…ad un mondo dove invece per continuare con lo stesso tenore deve iniziare a scendere a compromessi su tutto, cercando inizialmente di autoconvincersi che la sua scelta è stata la cosa migliore da fare, per un motivo o per un altro, e successivamente vivendo proprio con questa convinzione.
Tipo quei fottuti hamburger o salami di soia. Le sembianze sono pressoché identiche alle controparti reali, per illuderti di essere ancora una persona normale, ma il sapore ti riporta alla dura realtà delle cose. Perché fare finta di essere ancora qualcosa che non si è più? A questo punto sbizzarritevi con la fantasia e create roba di forme e colori diverse, anche per sfizio. Se gli hamburger non li mangi più, che senso ha fare finta che sia ancora così?
Tipo Photoshop e Gimp, Writer e Word. Battlefield 3 e OpenArena. Stai fresco a dire che i due fanno le stesse. Ma anche se così fosse, a che prezzo?

Ecco, questi due tipi di conversione condividono tutto. Gli sguardi sornioni delle persone che circondano l'interessato, lo straniamento iniziale in un mondo sconosciuto e l'enigma che sorge spontaneo: perché? Cosa ti ha portato a questa scelta?

Le motivazioni che spingono una persona ad affrontare una delle suddette "conversioni" sono le più svariate: "volevo provare com'è", "volevo vedere se ci sono benefici come dicono gli esperti", "lo fa anche tizio", "lo fa anche caio", "non voglio avere sulla coscienza gli animali", "senza si vive meglio" e una serie di altre menate che oramai tutti conoscono.
"STO PAIO DI SCALOPPINE" verrebbe invece da dire a me. Per il passaggio a Linux alcune motivazioni, inerenti magari a necessità particolari, possono anche trovare fondamento; il passaggio all'essere vegetariano invece (o, peggio ancora, vegano) ha motivazioni che trovo molto più insussistenti.

  • Gli animali si divorano a vicenda fin dall'alba dei tempi, adesso io dovrei sentirmi in colpa…di cosa? Dopo aver avanzato questo concetto ad un vegetariano, per tutta risposta mi è stato fatto un discorso secondo il quale gli animali non sterminano intere razze per un puro sfizio di palato. Beh miei cari, non è che siccome voi avete fatto il passaggio da "dieta saporita" a "cibo da sopravvivenza" ora tutti dovrebbero seguire il vostro esempio solo perché se una cosa è buona allora è sbagliato mangiarla. Senza considerare che un mio eventuale boicottaggio in toto non farà piangere nessun macellaio.
     
  • Altro discorso assurdo: "se l'uomo non avesse avuto i bastoni e le armi non avrebbe potuto cacciare o sarebbe stato sopraffatto dagli animali quindi la sua dieta è innaturale". Contro-discorso: l'uomo è stato creato onnivoro e intelligente, se fosse stato creato stupido e impacciato probabilmente sarebbe stato creato vegetariano onde evitare di lottare, per nutrirsi, contro le bestie che tutt'oggi faccia a faccia gli farebbero comunque il culo. Invece è stato creato onnivoro e, purtroppo per loro e per fortuna per noi, anche con un bel cervello. Nessuna stazza mastodontica, corni da rinoceronte, o artigli da tigre. Lui, l'arma e la preda. Se le tigri o i leoni o gli insetti fossero stati creati con un'intelligenza superiore sono pronto a scommettere che sarebbe andata esattamente allo stesso modo. È semplicemente istinto animale che si evolve.
     
  • Poi una tra le mie motivazioni preferite: "Non hai visto come e in che quantità uccidono gli animali per far contenti a voi carnivori?" Certo che sì, li trattano come merde anche per imbottigliare il tuo cazzo di latte con cui fai colazione la mattina ma di questo non ti preoccupi. Persino i vegani sono più coerenti.
     
  • "Se un essere vivente non è dotato di cervello allora il vegetariano può mangiarlo". E se domani iniziassero a clonare animali privi di cervello per il puro scopo di venir mangiati?
    Il giorno in cui scopriranno che le piante e i funghi hanno una coscienza o che riescono a percepire il dolore e la sofferenza i vegetariani moriranno tutti di fame. Sarà come un fallimentare e sistemico crash di Linux; e io sarò seduto su una sedia a sdraio a farmi grasse, grasse risate. Riderò a crepapelle come un cretino.

Orbene, come si sarà intuito io non sono né diventato vegetariano, né sono passato in alcun modo a Linux, ma ad essere beccata dalla sindrome di Ilaria Condizionata è stata invece la cara Buba (detta anche Sbarionyx, per chi s'intende di dinosauri). Credo che, essendo abruzzese e quindi carnivoro per definizione scientifica, se fosse diventata invece, chessò, lesbica non sarebbe stato tanto traumatico per me.
Alla base dell'insana scelta dovrebbero esserci non meglio specificate motivazioni etiche e salutistiche.
Qualcuno guarisce, qualcun altro no, staremo a vedere.

 

Nota a margine: sebbene porti il nome di un frutto non si è parlato di Apple in questo post, semplicemente per il fatto che chi da Windows o Linux passa a Mac non è più nemmeno vegetariano o vegano, ma coprofago.

Saluti.

Muore lui: tutti tristi. Muore l’altro: tutti zitti

{jumi [*14]}Eheheh, proprio come sospettavo è successo che la morte di Dennis Ritchie è passata inosservata agli occhi del grande pubblico, troppo occupato ancora a piangere la scomparsa del povero Steve Jobs.
Chi è (chi era) Dennis Ritchie? Voi lo sapete? Io non lo sapevo fino a quando San Google News, informato a sua volta da svariati siti web, non mi ha informato della sua morte, dunque sono andato a documentarmi.
Per chi ancora non lo sapesse dico brevemente che era colui che ha co-inventato il linguaggio di programmazione "C", sul quale si basa l'intero mondo software odierno. Uno con le palle che ha fatto e continua a fare scuola!
Windows, Linux, MacOS, Android, ma anche XBOX, PlayStation e tutta la sfilza di apparecchi che si basano su un software per funzionare, tutti utilizzano il medesimo linguaggio di programmazione che Dennis Ritchie ha creato, assieme al suo collega Ken Thompson, agli inizi degli anni 70.
Provate a pensare quanto può essere stata determinante la sua esistenza per il modo di vivere e di lavorare odierno. Si, anche per mandare mail e navigare su internet dal vostro merdosissimo iPhone.

Dennis ora non c'è più e così come io non lo avrei mai saputo se non mi informassi quotidianamente su siti specializzati del settore molto probabilmente non lo saprà mai nessuno che del settore non capisce un cazzo ma che ancora oggi piange come un bamboccio quando sente che "L'inventore del suo amatissimo iPhone (o iPod, o iPad o il cazzo che volete) è morto", affibiandogli addosso titoli come "il Leonardo Da Vinci di questo millennio".
Nota a margine: "inventore" solo di nome, perchè di fatto Steve Jobs non era nè un programmatore nè un tecnico, a parte dare un nome alle cose e a fabbricare concetti non è che facesse molto altro, non che sia cosa da poco in ogni caso. Era un ottimo uomo di marketing e un grande imprenditore, questo si (sebbene detesti la Apple e tutti i suoi prodotti in maniera indistinta).

Comunque non fa notizia la morte di uno sconosciuto per quanto possa aver cambiato il mondo più di Steve Jobs, per quanto lo stesso Steve Jobs debba il suo successo, in buona parte a Dennis Ritchie. Non fa notizia, a nessuno interessa perchè siamo tutti fondamentalmente degli iprocriti.

Per lui non ci sono "C Store" a cui portare fiori, non c'è un sito dove spiattellare un necrologio. Non ci sono servizi da mandare al TG su cui farci speciali su speciali dove sparare cazzate dette da gente che non sa di che sta parlando.
Dennis se n'è andato e nessuno lo sa, per cui nel mio piccolo voglio dare un minimo di visibilità a questo fatto.

Grazie Dennis, anche a nome di tutti i cazzoni che non apprezzeranno mai il fatto di aver reso il mondo informatico e telematico quello che è.

Uva

Se sei arrivato in questa pagina cercando di risolvere i problemi di boot di Windows 7 in seguito all’installazione (o alla disinstallazione) di Linux, sei nel posto SBAGLIATO. Si tratta semplicemente di un articolo a scopo di sfogo personale contro tutti i FIGLI DI PUTTANA vari ed eventuali che hanno portato me e molti altri come me nella tua stessa situazione.
Ti interessa? Bene, partiamo dal principio…

Come al solito sono un mongoloide e quindi mi sono detto: “Vaffanculo, stavolta devo assolutamente riuscire a conciliarmi con Linux ed installarne una distro in dual boot con Windows 7!”.

Dopo un’infinita serie di peripezie con openSUSE che nemmeno ti sto ad elencare decido di installare Kubuntu.
Tutto bene, l’installazione è andata a buon fine e i due SO giravano bene in parallelo. Tutto fino a quando, come al solito, i driver grafici proprietari di AMD non essendo ancora ben supportati hanno mandato a puttane tutto quanto! Ora io dico, MA CRISTO SANTO, sono 6 mesi che quella fottuta scheda video è in commercio! Quando cazzo vi sbrigate a supportarla come si deve? Non me ne frega un cazzo che le cose non mi sono dovute perchè voi lavorate gratuitamente, io sono un utente medio ed ignorante ed in quanto tale (visto che Ubuntu è nato per i cazzoni-finti-pentiti-di-Windows) voglio che le cose si materializzino all’istante sotto i miei occhi!

Decido quindi di mandare a fare in culo Linux e tutti i suoi fottuti seguaci di merda e cancello le due partizioni che mi aveva creato, lasciando al DVD di Windows 7, l’importante compito di ripristinare il Master Boot Record del sistema. L’ho già fatto in passato, lo faccio di nuovo, sarà di nuovo un successo, nessun problema, che vuoi che capiti!?

STO CAZZO, figlio di una puttana! Per inspiegabili motivi dopo le operazioni di ripristino nel quale mi si rassicurava teneramente che tutto era OK, tutto era andato secondo i piani, come previsto….al riavvio il computer è MORTO, senza un minimo cenno di avvio di un cazzo rancido di niente! Mannaggia la sacrestia presbiteriale svizzera!
Decido quindi di ritentare con operazioni specifiche di ripristino boot via console, riavvio e niente! A quel punto hanno iniziato a girarmi vorticosamente i coglioni. Avvio di nuovo Ubuntu, in versione Live stavolta, per guardare lo stato del disco e guardacaso la partizione dove prima era installato Windows non è più leggibile!!! Ma che cazzo è successo!?
Morale della favola: ho passato tutto il sabato a cercare e provare soluzioni alla questione, quantomeno per recuperare un minimo di dati dalla partizione di sistema, senza riuscire a cavarne un maledettissimo ragno secco di merda dal buco.

…e alla fine ho dovuto formattare! Avete presente quando inciampate, traballate per qualche secondo sperando di riuscire a non collassare a terra? La formattazione è stato il tonfo, il miserabile fallimento. In questo momento sto fissando lo schermo a 800×600 pixel di risoluzione, il sistema di nuovo vergine, con lo sguardo pregno di delusione, ancora per colpa di Linux, ancora per colpa di Microsoft.

Mi fate schifo. Non riesco neppure ad esprimere il mio disprezzo, non ricordo neppure quanti e quali dati possa aver perso, dal tanto tempo che è passato senza avere problemi di sorta…
Andate a fare in culo voi, chi vi supporta, chi non sa dare soluzioni concrete, e chi ha inventato il master boot record.

E possa andare a fare in culo anch’io la prossima volta che mi viene anche solo da PENSARE la parola Linux! Possa andarci io come voi, stronzi filo-pinguini di merda!
Foss’anche vero che l’uva è acerba direste comunque che è buonissima per giustificare a voi stessi l’immane sforzo che avete compiuto per arrivarci.

Stuz vs Linux: la guerra continua…

Lo Struzzo ci riprova.

Molti di voi conosceranno il mio odio per i sistemi MAC, ed altrettanti di voi sapranno che disprezzo abbastanza anche i sistemi Linux.
Ma non tanto perchè non siano validi (una cosa gratis è sempre valida), il fatto è che non mi invogliano per niente ad impararli, talmente sono diversi da quello con cui ho convissuto tutti gli anni della mia vita.
Quindi siccome la verità è che trovo l’intero sistema affascinante, pur non conoscendone neppure mezzo comando di console, non posso proprio fare a meno di provare qualche nuova versione di tanto in tanto, anche se finora ho solo brutti ricordi (problemi di drivers, formattazioni, programmi cessi, complessità d’utilizzo elevata ecc).

Con Linux ho avuto una serie piuttosto travagliata di esperienze della durata di non più di qualche giorno (di media), partendo da Suse 7.2 mentre ero ancora alle medie, per continuare con Mandrake 8, QILinux, Fedora Core 4, Suse 9, Mandriva, Ubuntu e chissà quante altre cazzo di versioni nel corso degli anni…

Oggi vi scrivo questo post da Ubuntu 10, con il quale convivo da meno di 24 ore e che finora non ha sortito fregature di sorta, quindi diciamo che per ora tutto fila liscio. Oramai Linux per me è solo Ubuntu, il più user-friendly dicono, e quello più vicino a Windows come interfaccia. Ora l’obiettivo è quello di concludere una giornata…anzi no, una mezza giornata lavorativa, utilizzando solo Linux. Ci riuscirò? Ai posteri…

Nel frattempo mi sto installando, per quanto mi è possibile, vari tools di sviluppo anche se sarà dura senza Photoshop e Illustrator, mentre per quanto riguarda editor PHP/HTML/CSS e client FTP c’è solo l’imbarazzo della scelta (se solo sapessi come si installano, ‘naggia).

Inoltre sia lodato WUBI che se Linux mi fa imbestialire lo posso mandare a cagare nel cestino insieme a tutti i suoi affiliati semplicemente disinstallandolo da Windows! Hail Microsoft!

Post inconcludente ed insignificante, lo so. Ma non è che devo sempre cercare di far ridere. E poi sto su Linux, c’è ben poco da ridere, cazzo!

Messaggo di odio

Devo scriverla, devo perchè voglio che lo sappiate! Ci sono cose che mi stanno proprio sui maroni! Che mi fanno innervosire! Quindi ecco qui la lista delle cose che davvero non sopporto, così sapete:

{jumi [*14]}Mi stanno sulle palle gli autisti del lunedì mattina che si credono i re della strada (il primo palo è vostro, brutti cretini!), la moda e chi crede di avere uno stile seguendo la moda, la musica truzza, la musica emo e gli stronzi emo con i loro capelli laccati, piastrati, stirati e tinti e con le loro cravatte rosse e nere e con le camicette da fighetti, i rappettari che credono che la vera musica sia quella che ascoltano loro, i metallari che credono che la vera musica sia quella che ascoltano loro, i truzzi cazzoni che credono che la vera musica sia quella che ascoltano loro, i poppettari che mi stanno in culo perchè non sanno cosa sia la vera musica, chi risponde alla domanda "che musica ti piace?" con "mah, ascolto un pò di tutto" che in parole povere significa che non ascoltano altro che le puttanate che passano su MTV o alla radio, in generale mi sta in culo l'Italia e chi la governa, vaffanculo destra e sinistra, vaffanculo Berlusconi e Veltroni, al diavolo il Vaticano e il suo tradizionalismo antiquato. Che schifo gli spaghetti e la pasta lunga, il fegato e qualsiasi cibo abbia a che fare con esso, i film italiani lagnosi e depressi ma anche quelli cosidetti comici, non mi piace leggere libri, non mi piace Twilight e il modo in cui 10 milioni di deficienti si sono messi in testa che è bello, non sopporto chi dice che un film è bello perchè il protagonista è un figo, odio Facebook, MySpace, MSN Spaces e tutti i maledetti siti di social networking, odio dal più profondo dell'anima i Negramaro, Tiziano Ferro, i Tokio Hotel, Vasco Rossi e altri mille milioni di musicisti teste di cazzo come loro che noi poveracci siamo costretti a subirci per colpa di chi non capisce una sega, ucciderei senza pietà i conduttori televisivi e i loro programmi di merda, i reality e i talk show! Detesto chi parla e non sa, chi pretende di avere ragione, chi sa di avere torto e si arrampica sugli specchi, chi parla solo per sentito dire, chi si arricchisce a sproposito con le stronzate, il Macintosh, l'iPod e tutta la fottuta Apple, Linux e chi dice che Linux è la giusta via, la Symantec con il loro antivirus inutile e pesantissimo, odio chi è inutile ma esiste, odio chi è inutile e non solo esiste ma si permette anche di rompere i coglioni, mi irrita a morte dover salutare parenti o amici di parenti di cui non so nemmeno il nome e che vedo solo a qualche compleanno solo perchè da piccolo mi hanno visto 2 o 3 volte ("Oooh, come sei cresciutooo" Ma chi cazzo vi conosce!?!?), mi urticano i bambini senza disciplina e i genitori che non li educano e non sopporto i clienti che ti fanno perdere tempo per farsi fare un sito internet ("sono IO che decido, voi andatevene a fanculo!"). Odio e disprezzo qualunque straniero che viene nel nostro Paese e si dà alla malavita, odio e disprezzo qualunque italiano faccia lo stesso in Italia, manderei al patibolo tutti i maledetti pigri di questo mondo per far scontare loro il loro modo di fare e di essere, odio le cose scontate, mi irrita chi non capisce dopo che gli spieghi le cose 4 volte, mi indispettisco quando qualcuno mi chiama e io mi sono appena seduto, quando mi scomodano per le stronzate, non capisco il motivo di fotografarsi mille volte con la stessa identica espressione, mi sta in culo il fatto che una cosa debba costare uno sproposito solo per un cazzo di marchio, odio andare a comprare le scarpe e in generale i vestiti, odio le scarpe orribili che piacciono alla gente tipo quelle merde di Converse che non hanno NIENTE di bello ma la gente le compra perchè la gente le compra. Odio Microsoft e le schermate blu, odio i binbiminkia analfabeti quindicenni e il loro modo di fare da saputelli vissuti e saggi di sta verga con i loro cellulari alla moda che rappresenta tutto il loro mondo da poppanti frigna-ciuccio. Stronzi i DJ, le discoteche e chi le frequenta, stronzi gli indiani che vendono le rose, stronzo chi mi dice "sarai perfetto tu", stronza la Warner Bros e vaffanculo ai dialetti che non siano il mio, vaffanculo alla Telecom e il suo monopolio, fanculo i boy scout, fanculo la RAI e il canone, fanculo i chiuaua e gli insetti schifosi, mi fanno schifo il calcio e i suoi fanatici, mi fanno schifo i fanatici,. Mi rompe chi parla troppo senza sosta e mi stupidisce di chiacchere, mi rompe non poter dire a qualcuno che mi sta rompendo i coglioni e che palle quando la gente antipatica cerca di rendersi simpatica! Detesto la Nokia, gli spammers e le FOTTUTE CATENE DIMMERDA PER EMAIL, quale che sia il soggetto trattato!! Non mi frega di virus su MSN, non mi frega se le foche muoiono scuoiate, non mi frega di pagare meno la benzina, di pagare le cure a bambine nate nel 1800, di trovare un altro amore della mia vita, di fare dei test da cerebrolesi, di leggere barzellette stronze o guardare presentazioni PowerPoint da dementi! IO NON VOGLIO CHE MI SPEDIATE STE STRONZATEEEEEE!!!!!!!!!

Sabry ti amo!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi